Laser TV

Film da Oscar Italiani e Laser TV Hisense: il connubio perfetto per la tua serata cinema

10 Gennaio 2022
EISA FAMILY TV 2021-2022 HISENSE 65U8GQ EISA FAMILY TV 2021-2022 HISENSE 65U8GQ

Film da Oscar Italiani e Laser TV Hisense: il connubio perfetto per la tua serata cinema



Dopo la vittoria de La Grande Bellezza di Paolo Sorrentino agli Academy Awards del 2014 come Miglior Film Straniero, il cinema italiano è tornato a splendere sotto la luce dei riflettori. I riferimenti di questo film sono molteplici, anche se molti critici cinematografici vi hanno visto una citazione diretta a La dolce vita di Federico Fellini. Questo regista, non a caso, ha vinto la famosa statuetta per ben quattro volte, ed è stato insignito con un Oscar alla carriera nel 1993.

Lo sapevi, infatti, che l’Italia è il paese straniero con più Academy Awards complessivi?

Se anche tu sei un appassionato cinefilo, almeno una volta nella vita avrai sognato di vedere questi capolavori nella tua personale sala proiezioni.

Con Hisense, ogni desiderio diventa realtà!

Grazie ai Laser TV a raggio ultracorto, puoi trasformare ogni stanza nel tuo cinema personale, e dedicarti alla visione dei tuoi film preferiti.

Cosa aspetti? Continua a leggere questo articolo per scoprire tutte le curiosità sui film italiani che hanno vinto l'Oscar, facendosi ambasciatori del mito dell’Italia nel mondo.

film da oscar italiani

Dalle biciclette ai party sui tetti di Roma: tutti i film italiani vincitori di Oscar

L’Italia è conosciuta oltreoceano non solo per il cibo,  la musica o l’architettura, ma anche per la sua settima arte.

Diventato il paese straniero con più statuette nel proprio palmares, alcuni dei nostri film hanno vinto la categoria quando ancora era chiamata “premio onorario” o “premio speciale” (come successe, ad esempio, con Sciuscià e Ladri di Biciclette di Vittorio De Sica).

Ma vediamo ora nel dettaglio tutti i 14 Oscar vinti da film italiani: 

1947 - Sciuscià di Vittorio De Sica

Sciuscià, termine della lingua napoletana che deriva dall'americano shoe-shine o “lustrascarpe”, è anche il titolo di questa pellicola che racconta la difficile vita dei bambini romani durante il secondo dopoguerra italiano.

1950 - Ladri di biciclette di Vittorio De Sica

Con questo capolavoro neorealista, De Sica si conferma uno dei più grandi registi della sua generazione.

Tratto dall'omonimo romanzo di Luigi Bartolini, il protagonista del film è Antonio Ricci, un attacchino comunale che diventa vittima di furto durante il primo giorno di lavoro.

Con il figlio Bruno parte alla ricerca del ladro di biciclette, zigzagando in una Roma devastata dalla seconda guerra mondiale.

1951 - Le mura di Malapaga di René Clémen

Ambientato nei caruggi genovesi, il film racconta la drammatica storia d’amore tra un marinaio ricercato per omicidio, e una giovane madre di Malapaga.

1957 - La strada di Federico Fellini

Fellini raggiunse notorietà internazionale con questa pellicola che racconta la storia di Zampanò, giocoliere girovago, e Gelsomina, una giovane sprovveduta che lo segue nei suoi viaggi.

Il film non fu quasi realizzato per via dei risvolti drammatici e poco commercializzabili… ma per nostra fortuna, la Storia diede ragione al regista riminese.

1958 - Le notti di Cabiria di Federico Fellini

Fellini si conferma il visionario che tutti conosciamo, con questo film che fu censurato dalla Chiesa per diversi anni.

1964 -  8½ di Federico Fellini

Oltre che per Miglior Film Straniero, ha vinto l’Oscar Migliori Costumi grazie ai capolavori tessili di Piero Gherardi. 

1965 - Ieri, oggi, domani di Vittorio De Sica

Suddiviso su tre episodi ambientati tra Milano, Roma e Napoli, questo film con Sophia Loren e Marcello Mastroianni racconta la storia della donna italiana, che cambia e si modifica sullo sfondo di un Paese in fermento.

1971 - Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto di Elio Petri

Dai tratti cupi e con risvolti di denuncia sociale, Petri racconta di un uomo convinto di poter fare ciò che più gli aggrada, grazie al potere raggiunto e alla propria posizione sociale.

1972  - Il giardino dei Finzi Contini di Vittorio De Sica

Questo film che regala il quarto Oscar a De Sica, è tratto dall’omonimo libro di Bassani e parla della famiglia Finzi Contini di Ferrara, all’indomani della promulgazione delle leggi razziali e dello scoppio della seconda guerra mondiale.

1975 - Amarcord di Federico Fellini

Questa pellicola che consacra Fellini al pari di un mostro sacro come Vittorio De Sica, racconta la vita del regista, in un leap continuo tra la sua infanzia, il presente e le origini riminesi.

Non a caso, il titolo ricorda la locuzione romagnola “a m'arcord” (mi ricordo).

1990 - Nuovo Cinema Paradiso di Giuseppe Tornatore

Dopo 15 anni senza premiazioni, Tornatore porta nuovamente alla ribalta i film italiani.

Con una narrazione nostalgica, viene omaggiato il cinematografo e tutto quello che esso rappresenta, alternando la vita del proprietario a quella dei suoi più affezionati clienti.

1992 - Mediterraneo di Gabriele Salvatores

Contraddistinto dalla cifra stilistica inconfondibile di Salvatores, Mediterraneo parla di un gruppo di otto soldati dell’esercito italiano dal 1941 al 1943, tra gioie e difficoltà.

1999 - La vita è bella di Roberto Benigni

Forse il titolo più famoso tra i film italiani da Oscar, La vita è bella non solo ha vinto il premio come Miglior Film Straniero, Miglior Attore Protagonista e Miglior Colonna Sonora, ma è anche stato l’unico candidato nella storia del nostro cinema nella categoria Miglior Film dell’Anno. 

Tra comicità ed ironia, Benigni racconta la vita di Guido e delle sue peripezie, prima e durante l’avvento delle leggi razziali.

2014 - La grande bellezza di Paolo Sorrentino

Jep Gambardella, cinico e disilluso giornalista napoletano che vive a Roma da anni, racconta con ironia la maschera grottesca in cui la “bella vita” felliniana si è trasformata.

Vivi la magia del cinema a casa con i Laser TV Hisense 

Se anche a te,  leggendo questo articolo, è tornata la voglia di guardare i film italiani vincitori di Oscar, non ti resta che metterti comodo sul divano e iniziare la maratona!

Hisense mette a tua disposizione un’ampia selezione di Laser TV dotati delle migliori tecnologie di visione, con pannelli da 80” a 120’’.

Dalla tecnologia X-Fusion™ con chip DLP, capace di offrire immagini nitide e colori brillanti, alla risoluzione 4K Ultra HD per scene in alta definizione, i TV Hisense ti trasporteranno sempre al centro dell’azione.

Inoltre, potrai goderti appieno anche i film in bianco e nero grazie alla funzione Pure Color, per perfetti chiaro-scuri e un’esperienza di visione ultra immersiva.

E il realismo non sarà solo quello della corrente cinematografica: con l’opzione High Dynamic Range di questi Laser TV, i contrasti verranno accentuati per ottenere una maggiore somiglianza con la realtà.

Infine, grazie alla certificazione TÜV Rheinland per la ridotta emissione luce blu, non dovrai preoccuparti che i tuoi occhi si affatichino dopo il 12esimo film da Oscar.

Il completo rispetto dello standard specifico relativo alle emissioni di luce blu e dell’assenza di sfarfallio, ti permetterà infatti di guardare i tuoi contenuti preferiti per tutto il tempo che vuoi.

Scopri di più

Elettrodomestici | Frigoriferi

Dolce estivo senza cottura: la torta gelato al limone!

09 Agosto 2022
Corporate | Frigoriferi | In Evidenza | News&Press

Hisense apre un nuovo stabilimento di produzione in Europa

26 Luglio 2022
Elettrodomestici | Lavaggio

Come prenderci cura della nostra amata lavatrice

22 Luglio 2022
BACK TO TOP